LE COMPAGNIE DI VAN E CAMION ELETTRICI DA TENERE D’OCCHIO NEL 2021

Maurelli Blog Camion Elettrici

Già dal 2020, un discreto numero di produttori di auto ha annunciato progressivi piani di investimento per camion elettrici e per elettrificare mezzi pesanti, semirimorchi, camion, furgoni per le consegne e altro ancora.

Questo perché la richiesta e l’interesse in questa tecnologia sta crescendo sempre più forte e veloce.

Dato che i camion consumano la stragrande maggioranza dell’energia rispetto ad altri modi per il trasporto merci, il passaggio all’elettrico in quest’area ha un grande potenziale per ridurre l’impatto del carbonio delle flotte.

AUTONOMIA VEICOLI ELETTRICI

Questi nuovi veicoli stanno velocemente affrontando delle sfide in termini di autonomia della batteria, capacità di produzione, infrastruttura di ricarica o di rifornimento del carburante.

Questa è una delle ragioni per cui diversi leader, alla conferenza Greenbiz VERGE 20 alla fine dell’anno scorso, hanno affermato di voler integrare il gas naturale rinnovabile e altri miglioramenti dell’efficienza insieme ad una spinta a lungo termine per l’elettrificazione.

PRODUTTORI CAMION ELETTRICI 2021

Nel 2020 c’è stata un’accelerazione costante delle case automobilistiche con l’obiettivo di avvicinare le flotte di autotrasporti elettrici alla realtà.

Di seguito uno sguardo a cosa hanno realizzato nove grandi nomi negli ultimi mesi e cosa tenere d’occhio nel 2021:

FORD E-Transit
Nuovo Ford E-Transit.

FORD

Il gigante Ford è entrato in un nuovo settore del mercato dei veicoli elettrici nel 2020 con l’intenzione di sviluppare una versione tutta elettrica del suo popolarissimo furgone Transit.

Ford promette che il furgone E-Transit sarà disponibile a partire dalla fine del 2021.

Ci si attende che il veicolo costi meno di 38.000 € e abbia un’autonomia di duecento chilometri.

L’ambiziosa tempistica di produzione di Ford è sostenuta da un investimento di 100 milioni di dollari per rimodernare uno stabilimento nel Kansas City che sta già realizzando il Transit alimentato a diesel.

Ford afferma che la produzione degli E-Transit creerà anche 150 posti di lavoro.

Ford Trucks è giunta in Italia già nel 2019, grazie a F-Trucks Italia, società di nuova costituzione che vede tra i soci anche il Gruppo Maurelli.

BYD Class-8
La classe 8 di BYD che ha un’autonomia di più di 200 kilometri.

BYD

Questo marchio è ben conosciuto per i suoi autobus elettrici, che continua a vendere sempre di più intorno al paese.

Ma la divisione autotrasporti dell’azienda sta aumentando anche la produzione di camion elettrici per servizi di medio e pesante livello.

BYD è il più grande produttore al mondo di veicoli elettrici e i suoi modelli includono una cabina giornaliera di classe 8, un camion di classe 6, un trattore portuale e due modelli di camion per i rifiuti completamente elettrici.

Particolare la classe 8 di BYD che ha un’autonomia di più di 200 chilometri e una velocità massima di 104 chilometri all’ora.

Può ricaricarsi in appena due ore con un sistema a corrente continua ad alta velocità oppure in circa quattordici ore con un sistema di ricarica standard a 240 volt.

DAIMLER Mercedes Benz GenH2
Il Mercedes-Benz GenH2 potrebbe guidare per più di 965 chilometri prima che sia necessario il rifornimento.

DAIMLER

Uno dei più grandi produttori al mondo di camion, sta apportando modifiche significative sul suo Freightliner eCascadia, come un importante impianto elettrico che promette un’autonomia di 402 chilometri.

La società di servizi elettrici utilizzerà eCascadia per trasportare attrezzature pesanti dal suo magazzino ai centri di assistenza.

È in linea con l’obiettivo di SCE di elettrificare il 30% dei suoi veicoli medi e camioncini e l’8% dei suoi mezzi più pesanti entro il 2030.

Il marchio Mercedes-Benz di Daimler ha svelato inoltre quest’anno un nuovo modello elettrico, il Mercedes-Benz eActros LongHaul.

L’eActros LongHaul promette un’autonomia di quasi 500 chilometri e Daimler prevede che sarà pronto per la produzione entro il 2024.

Oltre all’eActros LongHaul, Daimler ha annunciato anche altri camion elettrici, come il camion a celle a combustibile elettrico chiamato Mercedes-Benz GenH2 che si dice potrebbe guidare per più di 965 chilometri prima che sia necessario il rifornimento.

Daimler prevede di iniziare a testare e guidare il camion nel 2023 e renderlo disponibile in commercio entro il 2025.

MITSUBISHI E-Fuso Vision One
Il modello Mitsubishi Fuso Vision One mira a posizionarsi come uno dei precursori dei camion elettrici.

MITSUBISHI

Il modello Mitsubishi Fuso Vision One è un semirimorchio elettrico.

Questo modello di camion elettrico è stato progettato e costruito da Mitsubishi Fuso.

È stato presentato per la prima volta nell’ottobre 2017 a Tokyo e dovrebbe raggiungere il mercato entro 2021/2022.

È un camion pesante completamente elettrico.

E-Fuso mira a posizionarsi come uno dei precursori dei camion elettrici con il supporto della batteria e della tecnologia di ricarica di Daimler.

Il suo potenziale risiede come camion per la distribuzione all’interno delle città.

Caratteristiche da tenere d’occhio sul modello Mitsubishi Fuso Vision One:

  • Il veicolo pesa 23 tonnellate.
  • Può trasportare un carico utile di quasi 11 tonnellate, che è solo 2 tonnellate in meno rispetto al camion diesel Fuso.
  • Batteria da 300 kWh.
  • Autonomia di 350 km con una singola carica.

Mitsubishi, con il suo modello Fuso Vision One, ha suscitato il forte interesse dei potenziali clienti e la casa ipotizza una possibile commercializzazione tra il 2021 e il 2022 sui mercati ricettivi come Giappone ed Europa.

NIKOLA Nikola Tre
Il nuovo Nikola Motors Nikola 3.

NIKOLA MOTORS

La startup Nikola Motors con sede a Phoenix, quest’anno ha fatto un grande passo avanti verso il lancio dei suoi semi-rimorchi e camion elettrici.

La società ha annunciato, durante l’estate, piani per una fabbrica da 600 milioni di dollari in Arizona, dove intende iniziare a realizzare autocarri completamente elettrici nel 2021 e modelli a celle a combustibile a idrogeno entro l’anno 2023.

I modelli dell’azienda includono due semi-camion disponibili completamente elettrici o con capacità elettriche di celle a combustibile a idrogeno con intervalli previsti tra gli 800 e i 1130 chilometri.

Il Nikola 2 è destinato per il Nord America, mentre il Nikola 3 è disponibile in Europa, Asia e Australia.

RIVIAN Amazon
Un prototipo Rivian per Amazon.

RIVIAN

La società Rivian sta costruendo una linea di fabbrica per i suoi furgoni nella sua struttura in Normal, Illinois (Stati Uniti).

Un prototipo è già in fase di test e Rivian prevede di consegnare i primi suoi furgoni ad Amazon durante la seconda metà del 2021, secondo un portavoce dell’azienda stessa.

L’accordo di Rivian con Amazon promette 10.000 furgoni entro la fine del 2022 e 100.000 entro il 2030.

I furgoni saranno costruiti in tre diverse misure e fanno parte della strategia di Amazon per raggiungere zero emissioni nette di carbonio entro il 2040.

TESLA Semi
Truck Tesla-semi annunciato nel 2017.

TESLA

L’azienda Tesla ha anticipato il suo ingresso nel settore dei trasporti pesanti ormai da anni, da quando ha svelato i piani per il ‘’Tesla-semi’’ nel 2017.

Ma le tempistiche di produzione sono state rimandate più volte.

La società continua comunque a ricevere ingenti ordini per il camion Tesla semi elettrico Classe 8 da tempo promesso, inclusa la prenotazione di 130 camion di Walmart a settembre.

Tesla afferma che i suoi semi-camion accelereranno da 0 km/h a 96 km/h in 20 secondi mentre trasportano un carico completo (circa 40 tonnellate);

Sarà in grado di mantenere quella velocità viaggiando con una pendenza del 5% percento, secondo la compagnia.

VOLVO VNR
Il Volvo VNR elettrico ha un’autonomia poco più di 240 chilometri, con una velocità fino a 104 km/h in autostrada.

VOLVO

L’azienda Volvo ha portato il suo autocarro ad emissione zero, il VNR elettrico, proprio quando il 2020 volgeva al termine.

Il VNR elettrico ha un’autonomia poco più di 240 chilometri, con una velocità fino a 104 km/h in autostrada.

70 minuti, quello che richiede il veicolo per un carica dell’80%.

Il camion è disponibile in 3 modelli: un camion dritto, un trattore 4×2 ed un trattore 6×2.

Volvo ha detto che offrirà i camion in leasing o in vendità e affitterà e finanzierà anche l’infrastruttura di ricarica per accompagnarli.

La società è anche nelle prime fasi per l’introduzione di un camion a celle a combustibile a idrogeno in collaborazione con Daimler.

Secondo Forbes, il CEO degli autocarri di Volvo ha affermato che la crisi del COVID-19 è stato un fattore motivante per l’azienda per aumentare la sua attenzione in questo settore.

WORKHORSE C-1000
Il furgone Workhorse C-1000 elettrico.

WORKHORSE

Una startup di camion elettrici di Cincinnati, Workhorse sta facendo progressi costanti sui camion elettrici e sul suo furgone elettrico della serie C per le consegne, con grandi ordini in arrivo.

La società ha ricevuto un ordine di acquisto per 500 dei suoi veicoli di consegna C-1000 completamente elettrici dalla compagnia Pritchard a novembre.

Pritchard è uno dei maggiori distributori di veicoli commerciali della nazione intera, che vende oltre 30.000 veicoli ogni anno.

Il furgone elettrico C-1000 della Workhorse include 1.000 piedi cubi di spazio di carico, con circa 160 chilometri di autonomia.

Il veicolo può raggiungere velocità massime di 120 km/h.

PREVISIONI FUTURE

Con il passare del tempo, la tecnologia, ogni giorno fa grandi passi anche nell’ambito dei camion e dei semirimorchi elettrici;

La maggior parte di tali veicoli sono ad emissione zero di carbonio.

Le aziende automobilistiche sono in continua competizione tra di loro, ma uniti insieme per vivere in un mondo sempre più green grazie al basso inquinamento dei mezzi pesanti e per velocizzare anche i processi dei trasporti con l’automatizzazione.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp